Iscriviti alla newsletter
Home - Ausiliari di tintura - Idrosolfito di sodio
Idrosolfito di sodio

Idrosolfito di sodio

Sodio idrosolfito in polvere

CAS N° 7775-14-6.

Agente chimico usato come riducente nella tintura al tino con indaco.

 

Attenzione:

H251: Autoriscaldante; può infiammarsi.

H302: Nocivo se ingerito.

 EUH031: A contatto con acidi libera gas tossici.

 P370+P378: IN CASO DI INCENDIO: estinguere con estintore a polvere.

 

 


Il prodotto non è disponibile

Istruzioni per l'uso

Come agente riducente: Attenzione: maneggiate l'idrosolfito solo dopo aver letto le frasi di rischio riportare sulla confezione.

Sciogliete l'idrosolfito in acqua: la proporzione è una tazza di acqua ogni 10 gr di idrosolfito. Aggiungetevi circa 1 gr di soda caustica. A parte bagnate la polvere di guado (lo stesso peso dell'idrosolfito) con poche gocce d'acqua e pestate bene. A questa pasta aggiungete lentamente la soluzione che avete preparato con idorosolfito e soda. Mescolate bene ma senza sbattere. Avvenuta dopo pochi minuti la riduzione del guado, potete aggiungere questa soluzione concentrata (guado + idrosolfito + soda) al vostro bagno colore, fino a un volume di circa 2,5 litri di bagno colore per 100 gr di fibra da tingere.

Le proporzioni sono:

10 gr di guado

10 - 12 gr di idrosolfito

0,7 -1 gr di soda caustica.

Se tingete il cotone potete stare un pò più abbondanti con la soda caustica. Se tingete la lana no.