Iscriviti alla newsletter
Home - Sostanze ausiliarie - Noci di galla
Noci di galla

Noci di galla

Quercus infectoria escrescenze macinate

Le noci di galla sono la materia prima con la quale ottenere il celebre inchiostro "ferro-gallico", usato per secoli e ancora oggi punto di partenza per chi voglia cimentarsi nella realizzazione di un inchiostro naturale.

Le galle sono una ricca fonte di tannino e si possono per questo utilizzare nella mordenzatura delle fibre vegetali a base di tannino e allume.

Come coloranti, le galle trasmettono un marrone chiaro. Utilizzando invece mordenti a base di ferro è possibile colorare i tessuti di tinte grigie.

 

 

 


Scegli la confezione:
  
momentaneamente non disponibile

Istruzioni per l'uso

Per la realizzazione dell'inchiostro ferro-gallico (1): Lasciare macerare per almeno 3 giorni 100 gr di galle frantumate in 3 litri di acqua distillata. Portare di seguito la soluzione a ebollizione fino a che non si è ridotta della metà, aggiungere quindi 40 gr di solfato ferroso con la soluzione ancora in ebollizione. Spegnere il fuoco e aggiungere alla soluzione ancora calda 40 gr di gomma arabica, lentamente e agitando vigorosamente per impedire la formazione di grumi. Lasciare poi decantare e recuperare la parte limpida che, dopo filtrazione, costituisce l'inchiostro.

Per la realizzazione di un inchiostro ferro-gallico (2): Fare bollire 100 gr di noci di galla e 15 gr di legno del brasile (oppure 10 gr di legno campeggio) in 920 mL di acqua distillata, fino a che la soluzione non si riduce della metà. Filtrare grossolanamente e rimettere la soluzione filtrata sul fuoco, aggiungere subito 8,3 gr di solfato ferroso con la soluzione ancora all'ebollizione. Spegnere il fuoco e aggiungere, mescolando bene, 12 gr di carbone vegetale, 15 gr di allume di rocca e 11 gr di gomma arabica. Filtrare il tutto in un panno a trama fitta e lasciare decantare. La parte limpida costituisce l'inchiostro liquido, quella solida, seccata e finemente macinata, l'inchiostro in polvere.

Per la tintura in toni marroni di fibre vegetali o animali: Non occorre mordenzare la fibra. Adoperare in rapporto 1:1 con la fibra asciutta (100 gr di galle per 100 gr di fibra). Tritare le galle in un mortaio. Lasciare a macerare le galle almeno 12 ore nel bagno di tintura, quindi immergere la fibra lasciando le galle nel bagno. Portare lentamente a temperatura: 90°C per le fibre animali e a ebollizione per quelle vegetali, lasciando a questa temperatura per 30 minuti. Lasciar raffreddare le fibra tinta nel bagno, quindi togliere e risciacquare in acqua e aceto.

Per la tintura in nero di fibre animali o vegetali: Adoperare in rapporto 1:1 con la fibra asciutta (100 gr di galle per 100 gr di fibra). Lasciare a macerare le galle almeno 12 ore nel bagno di tintura, quindi immergere la fibra lasciando le galle nel bagno. Portare lentamente a temperatura: 90°C per le fibre animali e a ebollizione per quelle vegetali, lasciando a questa temperatura per 30 minuti. Togliere la fibra dal bagno e aggiungere il 3 % di solfato ferroso idrato  e il 6 % di cremor tartaro ( rispettivamnete: 3 gr e 6 gr ogni 100 gr di fibra). Rimettere la fibra nel bagno, dopo essersi assicurati che i mordenti siano ben sciolti. Tingere per 30 minuti, quindi lasciar raffreddare la fibra nel bagno, poi sciacquare e lavare abbondantemente con acqua e aceto prima e solo acqua poi. Il ferro non legato alla fibra può danneggiarla quindi è importante risciacquare bene.