In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Iscriviti alla newsletter

Dicono di noi


Caterina -

Buongiorno a tutto lo staff di Terrae Blu.

Vi racconto con molto piacere la mia esperienza con i vostri colori.

Sono una cappellaia del maceratese (con una micro-produzione artigianale, anzi "casereccia" ) e da tempo meditavo sull'esigenza di mettere il mio lavoro su binari più sostenibili e in linea con le mie convinzioni. Per motivi economici ho rimandato a lungo la messa in opera di tale progetto (i costi di tessuti come la canapa o il cotone organico sono alquanto proibitivi) fino a che la vita mi è venuta incontro. Ho "riesumato" dalla cantina delle mie vicine alcuni torselli di canapone (tessuto a mano! da loro, qualche decennio fa), l'ho salvato dalle muffe del tempo e ho deciso che sarebbe stata la svolta. In principio, sentendomi in soggezione rispetto ad una materia tanto vasta e a me ignota quale è quella della tintura naturale, speravo di poter delegare tale incombenza a qualche professionista del settore, ma di nuovo, vista la scarsità di mezzi monetari mi son decisa a tuffarmi a kamikaze nell'avventura e sperimentarla personalmente.
Non avendo alcuna esperienza, non sapevo cosa aspettarmi, l'unico termine di paragone erano le vostre foto su internet. Ero pronta ai fallimenti più sconfortanti, sapendo che lavorando con fibra vegetale, ottenere buoni risultati sarebbe stato molto difficile.
E invece son riuscita a tirar fuori dei bellissimi colori: https://www.facebook.com/223694031174643/photos/?tab=album&album_id=461746940702683

ho dovuto aspettare un paio di mesi per liberarmi dagli impegni lavorativi fuori casa e potermi dedicare a una nuova sfornata, questa volta anche su seta, sperimentando la tecnica dello shibori (sono ancora alle prime armi, siate comprensivi): https://www.facebook.com/223694031174643/photos/?tab=album&album_id=502913626586014

L'unica cosa che mi lascia insoddisfatta è la presa dell'indaco sulla seta....perchè mi viene un celestino così sbiaditino? Come posso dargli maggiore intensità?

Vi ringrazio per l'attenzione e spero di incontrarvi presto lungo il cammino (so che eravate anche voi a Fa' la cosa giusta a Milano, ma non son riuscita a sganciarmi dalla mia postazione per passare a salutarvi).

Buona giornata,
Caterina-Malakapa



Anatolia -

La spedizione è stata conforme a quanto richiesto e nei tempi concordati. Inoltre il contatto con il responsabile dell'azienda è stato diretto e sempre risolutivo. Grazie, Anatolia Flores



Norma -

Ho provato con successo la tintura di robbia mordenzando la lana con allume di rocca e cremor tartaro. Il colore ottenuto è un "rosso corallo" molto caldo. Ho riutilizzato la tintura ancora una volta e ho ottenuto una tonalità più chiara ma davvero bella. Ormai sono lanciata!!!! Grazie Terrae Blu



Leggi altri commenti




  Seguici su Facebook Terreblu
Tutorial online
In preparazione ...
News ed eventi

Tino organico al fruttosio

Italian Felt Academy con Agostina Zwilling organizza un laboratorio di... [continua]
Tutte le news
colori ed emozioni
Terreblu
Colori ed emozioni